L’albero e le sue parti

Gli alberi sono una delle componenti fondamentali che permettono la vita sulla terra, infatti grazie alla loro particolare conformazione hanno la capacità di produrre ossigeno.
Le parti di una pianta partendo dal basso sono: le radici, attraverso cui assorbe acqua e nutrienti, come i sali minerali; il tronco, percorso dai canali che trasportano la linfa fino alla  .

L'albero

La sopravvivenza dell’albero è garantita dalla sua struttura. La solidità è data dalle radici che ancorano la pianta al terreno e attraverso un movimento a pompa assorbono l’acqua e i sali minerali, ovvero la linfa grezza che viene trasportata fino alle foglie.
L’insieme delle foglie forma la chioma, che serve a catturare l’energia solare con cui vengono prodotte: le sostanze organiche di cui si nutre la pianta, l’anidride carbonica e infine l’ossigeno, indispensabile alla vita.

Nel ciclo di salita e discesa, la linfa attraversa il tronco, ovvero l’indicatore dell’età dell’albero e il collegamento tra la sua parte inferiore e la chioma, in cui si finalizza il processo di fotosintesi.

Fotosintesi

Le piante realizzano la fotosintesi per procurarsi il nutrimento, durante il processo vengono generati ossigeno e anidride carbonica.
Le radici servono ad assimilare l’acqua e i sali minerali, ovvero i costituenti della linfa grezza. Questa sostanza percorre l’albero in salita fino alle foglie, queste invece attraverso piccole aperture chiamate stomi assorbono l’anidride carbonica.

Le due componenti, linfa grezza e anidride carbonica, subiscono la trasformazione in zuccheri grazie alla clorofilla, una sostanza che pigmenta di verde le foglie e permette di sfruttare l’energia del Sole e avviare il processo chimico.
Ne risultano due elementi: la linfa elaborata, che segue il percorso inverso rispetto a quella grezza e alimenta la pianta, e l’ossigeno, un prodotto supplementare che si disperde nell’ambiente e permette la vita.

La parte iniziale (o ascendente) del processo è chiamata “fase luminosa”, poiché necessita della luce solare per assorbire l’anidride carbonica e liberare l’ossigeno, mentre la “fase oscura”, non necessita della luce e prevede che la pianta assorba l’ossigeno e rilasci anidride carbonica.

TRASIMENIDE S.R.L. © 2023 - SEDE LEGALE: Via del Torrente 7, 06063, Magione, Perugia - P.iva 03466890542